Menu:

 

Ultime news:

2012:
Le news sono visualizzabili nella home page.

Read more...

Altre info:

 

Links:

- L'oasi Francescana S.Ignazio di Laconi
- La Chiesa di San Rocco in Monreale
 

Aggiornamento
(29 Gennaio  2012)

Benvenuti nel sito di Don Mario!

Che cos'è l'amicizia?

L'amicizia è un sentimento che, a differenza dell'amore, si programma, si decide se cominciarla e non nasce così all'improvviso.
Conosci quella persona che semplicemente ti ispira positività e come per magia già le/gli vuoi bene e senti di poterti fidare.
Come nasce l'amicizia?
Nasce dalla sincerità in primis, poi cresce... cresce sempre di più. Quello che è dell'uno, è anche dell'altro, non ci sono segreti. E quando esci senti proprio la necessità di avere accanto il tuo amico/a, lo/a vuoi vedere tutti i giorni e se non puoi vederlo/a, lo/a devi sentire.
 
E se si litiga? Se si litiga non riesci proprio a stargli/le lontano, ci stai male, tanto! E fai di tutto per far pace e dimenticare il brutto che c'è stato. Se hai sbagliato non esiti a chiedere scusa, lo fai subito! Se non hai sbagliato e vedi che quello/a che credevi fosse il tuo/a amico/a, non fa nemmeno un cenno per farti capire che per lui/lei sei importante e non vuole perderti e durante il litigio ti dice "non c'è problema", allora vuol dire che tu per lui/lei non sei mai stato/a niente, e quando ti chiamava per stare con lui/lei, lo faceva soltanto perché l'altro/a amico/a non c'era. E perciò non starci male e convinciti che certe persone è meglio perderle che trovarle.
Cambia direzione!
 
...e a proposito dell'amicizia. Vi ricordate la parabola della pecorella smarrita? "Allora Gesù disse loro questa parabola: Chi di voi, se possiede cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto per andare a cercare quella che si è smarrita, finchè non la ritrova? Quando la trova se la mette sulle spalle contento, ritorna a casa, convoca gli amici e i vicini e dice loro: “Fate festa con me, perché ho trovato la mia pecora che era perduta”. Così, vi dico, ci sarà gioia nel cielo più per un peccatore che si converte, che per novantanove che non hanno bisogno di conversione."
 
Un sacerdote nel commentare questa parabola aggiunse un epilogo: "il pastore lasciò aperto il buco da cui precedentemente era scappata la pecora perchè potesse far capire alle altre, chiuse nel recinto, che oltre quella via di uscita sì c'è la libertà, ma anche il rischio di perdere la strada del ritorno se non c'è un pastore che ti venga a cercare e riportarti nel recinto con tutto il gregge. Dio ti lascia libero in qualsiasi momento della vita ma con l'accortezza di avvisarti che "oltre il buco" non ci sono nè bussole nè mappe per ritrovare la strada di casa se non quella di un pastore ricco d'amore, di misericordia e di perdono che ti viene a cercare per riportarti a casa contento e felice di averti ritrovato. E si fa festa!
Chi ha orecchie intenda!
Una serena e santa domenica a tutti gli amici internettiani.
 
Roma, Santa Marinella lì 29.01.2012.

Condividi sul tuo profilo Facebook questa pagina